R.B.I. su Facebook R.B.I. su Google plus R.B.I. su Twitter    Scarila l'AppAscolta la diretta

CINEMA

Regia di Timur Bekmambetov - BEN HUR
Dopo l’epoca d’oro dei kolossal biblici e decenni di film low budget, da qualche anno Hollywood sembra aver riscoperto le pellicole a tema vecchio e nuovo testamento. Cosa c’è dietro? Di film a tema cristiano, è piena la storia del cinema, soprattutto tra gli anni ’50 e ’60. Dopo qualche decennio di rallentamento, nelle produzioni hollywoodiane stanno riprendendo piede le pellicole ispirate alle storie della Bibbia e dei Vangeli o di tematica cristiana. In Italia, giovedì 17 marzo esce Risorto, film diretto da Kevin Reynolds e tratto dal romanzo Risen dall’autrice di bestseller Angela Hunt, scrittrice americana con studi biblici nel curriculum. La storia della Resurrezione di Cristo viene raccontata dal punto di visto di un tribuno romano Clavio (interpretato da Joseph Fiennes), divenuto investigatore sul caso del sepolcro aperto per volere di Ponzio Pilato e poi testimone confuso dell’effettivo ritorno alla vita (e alla predicazione) di Gesù, insieme ai suoi primi discepoli. Qualche mese più avanti, in agosto, uscirà Ben-Hur di Timur Bekmambetov: ispirato al romanzo omonimo del generale Lew Wallace del 1880, come le pellicole precedenti del 1907 e 1925 e del kolossal del 1959 di William Wyler, con Charlton Heston. Della versione 2016, che nel cast annovera Hugh Jackman, Jack Huston, Morgan Freeman, Toby Kebbell, Nazanin Boniadi e Rodrigo Santoro, è appena stato rilasciato il primo trailer, anche in italiano.