R.B.I. su Facebook R.B.I. su Google plus R.B.I. su Twitter    Scarila l'AppAscolta la diretta

TENDENZA

L'opinione del Giornalista ed Editore di R.B.I web Antonio Gentile."Il pensiero ai tempi del coronavirus"
Roma 6 Aprile 2020. IL PENSIERO AI TEMPI DEL CORONAVIRUS. Ci siamo addormentati in un mondo, e ci siamo svegliati in un altro. Abbracci e baci sono diventati improvvisamente armi, e non visitare genitori e amici è diventato un atto d'amore. Improvvisamente ti rendi conto che il potere, la bellezza e il denaro non hanno valore e non riescono a prenderti l'ossigeno per cui stai combattendo. Il mondo continua la sua vita ed è bellissimo. Mette solo gli esseri umani in gabbie. Penso che ci stia inviando un messaggio: "Non sei necessario. L’aria, la terra, l'acqua e il cielo senza di te stanno bene. Quando tornate, ricordate che siete miei ospiti. Non i miei padroni”. In una fase sociale in cui pensare al proprio orto è diventato una regola, il virus ci manda un messaggio chiaro....l’unico modo per uscirne è la reciprocità in senso di appartenenza, la comunità, il sentire di essere parte di qualcosa di più grande di cui prendersi cura e può prendersi cura di noi. La responsabilità condivisa, il sentire che dalle tue azioni dipendono le sorti, non solo le tue, ma da tutti quelli ti circondano e che tu dipendi da loro. Allora se smettiamo di dare la caccia alle streghe, di domandarci di chi è la colpa o perché è accaduto tutto questo. Ma ci domandiamo cosa possiamo imparare da questo. Credo che abbiamo tutti molto da riflettere e impegnarci. Perché con il cosmo e le sue leggi evidentemente siamo in debito spinto. C’è lo sta spiegando il Virus a caro prezzo. Non rinunciamo a vivere... Perché dal buio si può uscire, basta solo attraversarlo. #lavitaèbella #uniticelafaremo di Antonio Gentile ✌️